24.05.2023

CONDIVIDI ARTICOLO

Il Jiu-Jitsu conquista anche la Gazzetta dello Sport Da attori e vip a ex sportivi e cantanti: ecco perché sta spopolando il Brazilian Jiu Jitsu

Da attori e vip a ex sportivi e cantanti: ecco perché sta spopolando il Brazilian Jiu Jitsu. L' articolo ha fatto il giro di tutto il web e tutti siamo stati compiaciuti nel leggere che...

Avatar
Sberla Marco Mencarelli

Il Jiu-Jitsu sta vivendo il periodo di massima notorietà e anche in Italia i numeri parlano chiaro.

L’ ITALIAN BJJ OPEN UIJJ, che è di certo, il campionato di riferimento nel panorma italiano chiude le sue iscrizioni con circa 2000 atleti. Complice l’expo, complice i tanti nomi dei vip che iniziano a praticare Jiu-Jitsu, la forte esposizione media, anche la gazzetta scopre il BJJ e scrive così:

Da attori e vip a ex sportivi e cantanti: ecco perché sta spopolando il Brazilian Jiu Jitsu
Creato negli anni ’30 dalla famiglia brasiliana dei Gracie, il Bjj è una disciplina ormai sempre più diffusa. La spiegazione del maestro Garcia Amadori.

È noto che molti vip siano appassionati di arti marziali. La scorsa estate tutti i media italiani parlarono per esempio del debutto di Elisabetta Canalis nella Kickboxing. Una delle discipline che sta spopolando sempre di più è il Brazilian Jiu Jitsu, in sigla Bjj, creata negli anni ’30 dalla famiglia brasiliana dei Gracie che modificò in base alle sue esperienze l’antica arte nipponica appresa dal giapponese Mitsuyo Maeda. Negli anni ’90. gli esponenti della famiglia furono poi tra i protagonisti della nascita delle attuali Mma.
 
DIFFUSIONE
Inizialmente in America e poi anche in Europa e in Italia questa disciplina ha preso sempre più piede tra persone di ogni età ed estrazione sociale perché “tutti possono fare Jiu Jitsu” come ripetono sempre i suoi praticanti, tanto è vero che si sono visti persino atleti amputati combattere e vincere contro normodotati. Se ci si sposta invece dal piano fisico a quello sociale, il Bjj è popolare nelle favelas di Rio de Janeiro tanto quanto nella Silicon Valley. È notizia recente infatti che niente meno che Mark Zuckerberg ha annunciato di aver preso parte alla sua prima gara ottenendo ben due piazzamenti.

PERCHÉ SPOPOLA TRA I VIP
A cosa sia dovuto tanto successo ce lo spiega il maestro Garcia Amadori, l’unico italiano a essere apparso sulla prestigiosissima rivista Gracie Mag con una tecnica di sua invenzione, la “vampire choke” (“strangolamento del vampiro) e personal trainer di molti vip milanesi. “Le ragioni del successo di questo sport sono diverse. Su tutte però indicherei il binomio vincente tra sicurezza e combattimento. Il Bjj è infatti una disciplina in cui le tecniche non sono simulate, si combatte veramente. Allo stesso tempo è uno sport di lotta quindi non ci sono colpi e le modifiche al regolamento che ci sono state negli ultimi anni hanno ridotto moltissimo il rischio di infortuni, tutte cose apprezzate soprattutto (ma non solo) dai vip. Tutto questo permette davvero a chiunque, a prescindere dall’età e dalle caratteristiche fisiche, di confrontarsi e di togliersi delle soddisfazioni, vuoi vincere una gara o vuoi più semplicemente il sottomettere con una leva un avversario più grosso ma meno esperto. Quanto ai benefici, sul piano fisico sicuramente si migliora il tono muscolare – dato che è un’attività di tipo isometrico – e l’elasticità perché si fa molto stretching. Sul piano mentale invece si scarica lo stress, si aumenta la concentrazione e si accresce la sicurezza in sé stessi”. Garcia Amadori ha dato lezioni di Bjj, tra gli altri, a Juliana Moreira, Tony Effe e Tedua. A livello internazionale invece chi sono i più celebri praticanti di questa disciplina? Ve ne proponiamo qui una breve carrellata suddivisa per settori.

BJJ E ATTORI
Il cinema è forse il settore che in assoluto ha espresso ed esprime il maggior numero di “jiu jiteros” illustri. Avevamo già parlato per esempio di Tom Hardy. L’attore britannico ha partecipato con successo ad alcuni tornei. È addirittura cintura nera Ed O’Neill, uno dei protagonisti della serie cult “The Modern Family”. Parimenti cintura nera ed ex agonista di discreto successo è Jonathan Lipnicki, conosciuto per i suoi ruoli nei film “Jerry Maguire”, “Stuart Little – Un topolino in gamba” e “Il sogno di Calvin”. Nessuno a Hollywood può però competere con Sean Patrick Flanery. Il protagonista delle serie “Le avventure del giovane Indiana Jones”, “The Dead Zone” e di “The Young and the Restless”, una soap opera di scarso successo in Italia ma che negli USA spopola da ormai 50 anni. Flanery è addirittura cintura nera IV grado e ha persino vinto i campionati Panamericani nel 2003. Tra i tanti altri divi del cinema che si potrebbero menzionare ricordiamo Vin Diesel, Keanu Reeves, Jason Statham, Ashton Kutcher, Robert Duvall e Wesley Snipes ma soprattutto il mitico Chuck Norris che, forse non tutti lo sanno, da giovane è stato pluricampione del mondo di karate ed è cintura nera in diverse arti marziali. Nonostante questo, nel ’94 si rimise la cintura bianca come un principiante qualsiasi e iniziò ad allenarsi nel Bjj. Oggi è cintura nera terzo grado.

BJJ E MUSICISTI
Anche in questo campo il Bjj ha catturato molti appassionati praticanti. Il chitarrista dello storico gruppo Metal Dragon Force Herman Li è istruttore ed ex agonista. Istruttore è pure Dave Mustaine, il chitarrista dei Megadeath, mentre Travis Barker, il batterista dei Blink-182, pratica Bjj insieme ai suoi due figli. Matt Heafy, cantante e chitarrista dei Trivium è invece talmente preso dal Bjj che si porta un tatami in tour e recluta personale tecnico che abbia un background in questa disciplina per potersi allenare tutti i giorni. Gli appassionati non mancano però anche tra gli esponenti di altri generi musicali. È per esempio istruttrice di Bjj Demi Lovato, che ha dichiarato di ritenere la pratica di questo sport “essenziale per mantenere un corretto stile di vita”. Nel mondo del rap Wiz Khalifa pratica dal 2017 e nei giorni scorsi ha annunciato che presto si cimenterà nella sua prima competizione. Per ora non parla di gare ma un grande successo lo ha già raggiunto il suo collega Action Bronson, che aveva iniziato ad allenarsi per imparare a controllarsi e iniziare ad avere una vita sana ed è riuscito a perdere ben 70 chili. Altro noto praticante è la star del R&B Usher, che è anche amico dell’ex campione Ufc Anderson Silva. Menzione speciale infine per Maynard James Keenan dei Tool, gruppo Alternative Progressive Metal degli anni ’90. Durante un concerto proiettò e immobilizzò un uomo che era salito sul palco, continuando poi tranquillamente a cantare mentre teneva inchiodato a terra il malcapitato. 

BJJ E SPORTIVI
Molti ex atleti professionisti hanno scoperto il Bjj dopo il ritiro. Qualcuno, come Bixente Lizarazu, ex campione del Mondo con la Francia, è stato anche un agonista di successo con un titolo europeo vinto nel 2009. Dal 2000 pratica il Bjj (ma si allena anche nelle Mma) la leggenda del basket Shaquille O’Neal. In rete si trovano alcuni video dei suoi allenamenti. È istruttore di Bjj anche Kelly Slater, un nome che in Italia dice poco ma che negli Usa e non solo è una leggenda. Parliamo infatti di un 11 volte campione del mondo di surf. Slater è arrivato al punto di dire “fate praticare il Bjj ai vostri figli prima di qualunque altro sport”. Istruttore di Bjj è pure l’ex campione Wwe Dave Bautista. Aveva iniziato ad allenarsi in vista di una sua carriera nelle Mma che però si fermò dopo 1 solo match (comunque vinto) nel 2012.


VISUALIZZATO 38

LEGGI
ANCHE

ULTIMI
ARTICOLI

ISCRIVI LA TUA
ACCADEMIA

Stufo di essere invisibile?

Iscrivi la tua accademia nel network italiano più efficace del Jiu Jitsu. Unisciti alla nostra community e fatti notare!